Gestire il PERSONALE di no profit e ONLUS

ConfiniOnline è un’organizzazione che, dal 2004, promuove attività di formazione e servizi di consulenza con l’obiettivo di diffondere all’interno del mondo non profit le conoscenze e le competenze manageriali e organizzative utili a sostenerne i processi di costituzione e di sviluppo.

STRUMENTI E STRATEGIE PER STAR BENE NELLE ONP

Nelle organizzazioni, comprese quelle Non Profit, il binomio organizzazione-benessere sembra un elemento ormai condiviso e consolidato. Nella realtà operativa quotidiana si scontra però ancora con atteggiamenti, comportamenti e strategie che ne rallentano o ne ostacolano la stabilizzazione se non anche l’avvio. Il servizio di gestione delle risorse umane intende accompagnare l'ente interessato attraverso un'analisi che, partendo dal sé e dalle propria realtà di appartenenza, fornisca chiavi di lettura circa le ragioni che rendono necessario costruire un'organizzazione capace di gestire il personale, favorire condizioni di benessere per i propri dipendenti e strumenti operativi per accompagnare, monitorare e stabilizzare il benessere organizzativo all’interno della propria realtà operativa.

Richiedi altre informazioni


SVILUPPO DELLE COMPETENZE PROFESSIONALI E QUALITÀ DELLA VITA LAVORATIVA

Le centralità della politica di gestione delle risorse umane nelle organizzazioni che operano nel campo dei servizi in generale e in quello dei servizi socio-culturali in particolare è fuori discussione. La competenza professionale, la motivazione e altri aspetti sono giustamente ritenuti indispensabili per la qualità dei servizi. Ma come gestire il personale e come si possono avere operatori competenti e motivati? Certamente bisogna mettere in atto strategie organizzative mirate. Non esistono modelli universali e per questo le organizzazioni sono alla ricerca di una soluzione contestualizzata e personalizzata. Per assicurare un buon esito degli interventi da mettere in campo la conoscenza delle leve da azionare per una buona gestione delle risorse umane è fondamentale. Il servizio di accompagnamento per la gestione delle risorse umane mira a proporre all'ente interessato un metodo di lavoro finalizzato ad individuare, in primo luogo, i fattori che incidono sullo sviluppo professionale degli operatori dell’organizzazione di provenienza e, in secondo luogo, a definire un piano di gestione delle risorse umane per l’implementazione di una personalizzata strategia organizzativa volta alla crescita professionale degli stessi operatori.

Richiedi altre informazioni


ACCETTARE IL CAMBIAMENTO E ACCOGLIERE NUOVE OPPORTUNITÀ

La resilienza indica la capacità delle persone di reagire agli eventi stressanti (lutti, tragedie, forti disagi) e a riorganizzare la proprio vita in modo positivo per “ricostruire” la propria dimensione, il proprio percorso di vita, trovando una nuova chiave di lettura di sé, degli altri e del mondo, scoprendo una nuova forza per superare le avversità. Le persone animate da uno spirito resiliente riescono ad uscire più forti di prima da ogni esperienza negativa, tendono ad avere una visione positiva della vita, ad essere più flessibili, ad adattarsi ai cambiamenti, a far tesoro delle proprie ed altrui esperienze e concepiscono le sfide come ulteriori stimoli da affrontare piuttosto che come minacce. Lavorare sulla gestione delle risorse umane attraverso la resilienza fornisce prontezza nell’accettare il cambiamento e nell’accogliere nuove opportunità, non solo quando l’organizzazione attraversa cambiamenti critici. I leader devono imparare come gestire il personale e adattarsi alla fluidità dei cambiamenti: si tratta di un fattore essenziale per avere successo nel futuro. Nonostante gli ostacoli, i leader organizzativi devono infatti gestire il personale restando fedeli alla loro vision, guidando e incoraggiando i loro team ad andare al di là degli obiettivi per incrementare la produttività, spesso a fronte di risorse sempre più limitate.

Richiedi altre informazioni


SOCIAL TEAM BUILDING: INTEGRARE MAPPE DIVERSE PER UN OBIETTIVO COMUNE

Il social team building è un format esperienziale per aggregare e agevolare la gestione delle risorse umane e la crescita dei team aziendali. La metafora esperienziale è integrata con la realizzazione di un progetto reale a beneficio della collettività, un progetto sociale concreto da portare a termine. La gestione delle risorse umane attraverso il social team building coinvolge i partecipanti in un’esperienza altruistica che aggrega il team stesso e agevola le dinamiche di gruppo in un contesto extra-aziendale.

Richiedi altre informazioni


INNOVAZIONE E CREATIVITÀ ATTRAVERSO IL PROBLEM SOLVING

In genere, nella gestione delle risorse umane, quando ci si riferisce a metodi e tecniche di soluzione dei problemi si parla di problem solving, forse perché si preferisce mettere in evidenza il momento risolutorio che libera dallo stress innescato dal problema. Tuttavia il solving viene dopo il lavoro di setting, ed è anche meno importante di quest’ultimo da un punto di vista gerarchico. Chi pone i problemi in genere ha un potere superiore a chi li deve risolvere. La soluzione del problema, detta per brevità problem solving, è un processo che ha diverse componenti, a partire da quelle individuate attraverso il momento centrale e propedeutico del problem setting.

Richiedi altre informazioni


LE NOSTRE AZIONI SONO DETERMINATE DALLE EMOZIONI

In questa atmosfera di crisi sociale, tra le varie forme di disagio, ci sono i segni di un crescente malessere emozionale. Viviamo momenti di grande confusione, disorientamento, incertezza e questo genera frustrazione, impotenza ed isolamento. Proprio perché le emozioni sono necessarie, in quanto rappresentano segnali che avvertono di qualcosa che non va, imparare a conoscere come ci sentiamo ci aiuterebbe a non esserne sopraffatti e ad avere un maggior controllo di noi stessi. All’interno delle aziende una buona gestione delle risorse umane evidenzia che entro un contesto felice ed armonico esistono maggiori possibilità che si generino performance destinate al successo. Le performance sono dunque legate alle emozioni. Quelle positive generano ovviamente risultati brillanti. L’azienda del futuro (e del presente) che sa come gestire il personale deve puntare su questo, ovvero sulla capacità di costruire un’organizzazione in cui i dipendenti possano fare leva sui propri punti di forza, sulla propria creatività e sulla propria pro-attività.

Richiedi altre informazioni


L’ORGANIZZAZIONE DELLE RISORSE UMANE NELLE ONP

Quale tipo di organizzazione non profit siamo? Che cosa ci distingue dalle altre organizzazioni dello stesso settore? Quale specifico sistema “socio-tecnico” è il nostro? Sono le prime domande a cui si cerca di dare risposta. Un’organizzazione è soprattutto un’entità sociale, è fatta di persone. Indirizza al proprio interno un flusso di attività, un insieme composito di saperi espliciti e impliciti che le stesse persone posseggono. Un'organizzazione sociale è un sistema in trasformazione, che dipende da vincoli esterni ed è sottoposto a discontinuità che ne mettono a rischio l’esistenza; un sistema con un proprio passo, un proprio ritmo di azione e di reazione. Un sistema da organizzare e riorganizzare continuamente. Non possiamo gestire le risorse umane né trasformare un simile sistema senza conoscere il “funzionamento” delle persone quando lavorano insieme ad altre persone. Organizzare significa trovare quel qualcosa che “funzioni” per interconnettere al meglio i comportamenti organizzativi, una volta considerate attentamente le specifiche contingenze situazionali. La sfida non è rappresentata solamente da come gestire il personale e gli strumenti disponibili, ma anche da come sviluppare una sensibilità e una capacità di lettura delle persone che consenta di lavorare al meglio insieme a loro. Questa competenza è indispensabile anche per saperle selezionare, motivare, inserire in un’attività, valutarne il grado di soddisfazione, ricollocarle, comprenderne i segnali di discontinuità, osservare come reagiscono agli stimoli, vedere i problemi che esse pongono prima che si ripercuotano sull'intero sistema organizzativo.

Richiedi altre informazioni


LA LEADERSHIP NELLE ORGANIZZAZIONI NON PROFIT

La leadership è la capacità di raggiungere la propria essenza per sfruttare competenze, attitudini, talenti e i valori in grado di trasmettere il proprio vero Sé; significa dunque essere di esempio per ispirare fiducia, lealtà e per generare energia tra i componenti di un’organizzazione abile nella gestione delle risorse umane. Gli obiettivi dell’intervento di accompagnamento organizzativo in gestione delle risorse umane consentono di promuovere consapevolezza intorno ai meccanismi che guidano il contatto con l’esterno, con l'altro da sé, quindi per potenziare la propria capacità di leadership personale e gestire al meglio le relazioni; ovvero comprendere e sperimentare la leadership diffusa in un gruppo di persone; riconoscere, attraverso l’utilizzo di metodologie esperienziali, le specificità richieste ai leader delle ONP; individuare il rapporto cruciale che collega il leader e le emozioni, il leader e il team, il leader e la comunicazione.

Richiedi altre informazioni

Contattaci

Tel. 0461.036690

redazione@confinionline.it

Seguici

ConfiniOnline è social!

  • Blog
  • facebook page
  • facebook page
  • facebook page

Bandi aperti

Newsletter

Sempre informati!

Ricerca nel sito

Parola o frase da ricercare:

WinCubo

Partner della Formazione

  • CAF ACLI
  • CAF ACLI
  • CAF ACLI
  • CAF ACLI
  • CAF ACLI
  • CAF ACLI
  • CAF ACLI
  • CAF ACLI
  • CAF ACLI
  • CAF ACLI
  • CAF ACLI